Nuova direttiva europea

2000px-EX-logo.svg

Dal 25 luglio 2015 tutti i motori devono essere in efficienza energetica IE3. Ci siamo adeguati alle nuove normative.

L’efficienza energetica di motore elettrico è di fondamentale importanza, se si considera che il 75% dell’energia elettrica consumata nel settore industriale viene utilizzata per l’alimentazione dei motori elettrici.


La norma EN 60034-30

determina una classificazione del rendimento dei motori secondo il codice IE (International Efficiency):

  • IE1 Standard;
  • IE2 Elevato;
  • IE3 Premium;
  • IE4 Super-Premium.

Come si misura il rendimento di un motore?

Il rendimento di un motore è dato dal rapporto tra la potenza meccanica disponibile all’albero e la potenza elettrica assorbita dalla rete e per misurarlo si seguono le direttive della norma EN 60034-2-1.
Con la direttiva 2009/125/CE è stato definito un quadro per l’elaborazione di specifiche per la progettazione ecocompatibile dei prodotti connessi all’energia ai fini del risparmio energetico.


Come vengono individuati i requisiti minimi di efficienza energetica per i motori elettrici

Basandosi sul codice IE, si segue il regolamento CE 640/2009.


Ecco le caratteristiche di un motore elettrico secondo il regolamento:

“Motore ad induzione a gabbia, monovelocità e trifase con una frequenza di 50 o 60 Hz che abbia: 2 o 6 poli, tensione nominale massima di 1.000 V, potenza nominale compresa tra 0,75 kW e 375 kW e caratteristiche di funzionamento continuo”.


Termini di adeguamento alla normativa:

Dal 01/01/2015 i motori elettrici con potenza nominale fra 7,5 kW e 375 kW devono avere un livello di efficienza IE3 o IE2 se muniti di velocità variabile;

Dal 01/01/2017 tutti i motori con potenza nominale fra 0,75 kW e 375 kW dovranno avere un livello di efficienza IE3 o IE2 se muniti di velocità variabile.


Cosa riportare sulla targa dei motori

Va dichiarato il rendimento nominale a pieno carico, al 75% e al 50%, livello IE2 o IE3 e l’anno di fabbricazione.


Su quali prodotti si applica la norma

Sia sui prodotti immessi sul mercato sia su quelli messi in servizio. In sintesi, se il motore con efficienza inferiore IE2 è stato acquistato entro 15/06/2011 può essere usato senza sanzioni. Per questo il distributore può vendere un motore non IE2 se acquistato entro quella data.

×

Scrivimi!

× WhatApp: posso aiutarti?